[SP2157]  Storia e politiche delle istituzioni europee

Semestre II
Lunedi 08:30 - 10:15
Venerdì 08:30 - 10:15

Informazioni sul corso

Prof: TROIANI, Luigi
Email: [email protected]
Lingua: Italiano
Programma: Licenza
Ciclo: I, II, III
ECTS: 6
Programma:
Semestre II
Lunedi 08:30 - 10:15
Venerdì 08:30 - 10:15

Introduzione

Natura delle istituzioni europee: aspetti storici, politici, economici, giuridici – Gli stati europei tra sovranità nazionale e prevalenza del diritto comunitario – Il dilemma della sovranità: le posizioni di Regno Unito, Peco, nazionalpopulisti. Cases’ study: migranti e rifugiati, opinioni pubbliche, identità nazionali, democrazia.

Il percorso storico delle istituzioni: dal dopoguerra alle Comunità europee – Dai trattati di Maastricht ai trattati di Lisbona, alla Dichiarazione di Roma.

Istituzioni e loro poteri. Le istituzioni europee come struttura burocratica e politica: regole per il funzionamento – Il ruolo delle lobby.

La questione dell’ispirazione morale e religiosa delle istituzioni: la vicenda del trattato sulla costituzione europea.

Politiche europee e tendenze politiche nei paesi membri: Parlamento Europeo, ruolo dei  raggruppamenti politici. Il contributo di regioni, autonomie locali, Comitato economico e sociale.

La soggettività internazionale dell’Ue, l’Alto Rappresentante della politica estera e di sicurezza. Geopolitica e geoeconomia dell’Unione europea. La politica commerciale, le politiche “di vicinato” e verso i paesi in sviluppo. Cases’ study; i paesi candidati all’adesione, Mediterraneo nord Africa Medio Oriente e Golfo, il rapporto con gli Stati Uniti.

Euro, Banca centrale europea, Politiche economiche e finanziarie dei paesi membri. Il Fiscal Compact.

Il regionalismo nel sistema internazionale. Dalla crisi del 2008 all’attuale scenario Ue.

Bibliografia

TROIANI, L. 2000. Regionalismi economici e sicurezza. FrancoAngeli (cap. 1 e 4). TROIANI, L. (a cura). 2011. A sud dell’Europa. Agrilavoro Edizioni (pp. 24-26, 41-46, 100-103, 147-180, 211-224, 225-227. CD- Rom allegato). Saranno resti disponibili materiali informativi degli Uffici della Commissione europea e del Parlamento europeo, saggi e articoli specialistici e di attualità.