Introduzione

L’insegnamento di Tommaso d’Aquino ispira la formazione teologica offerta dalla Facoltà di Teologia. Le sue programmi offrono una formazione intellectuale e spirituale per i seminaristi, sacerdoti, religiosi o laici che saranno impegnati in compiti di insegnamento o direttivi nelle Diocesi, nelle Parrocchie e nelle altre istituzioni ecclesiali, sia a quanti sono desiderosi di comprendere le ricchezze della Rivelazione e del pensiero elaborato dal cristianesimo nel corso del tempo.

Storia

La Facoltà di Teologia dell’Angelicum ha le sue radici storiche nel ‘Collegio San Tommaso presso S. Maria sopra Minerva’, fondato nel 1577 da Mons. Juan Solano. Da sempre costituisce per l’Ordine Domenicano uno dei centri di eccellenza nella formazione e nello studio. In quanto Istituzione rilevante per tutta la Famiglia di San Domenico, si avvale, in modo speciale, anche se non esclusivo, della collaborazione di Docenti appartenenti a questa Famiglia religiosa, provenienti da varie zone del mondo.

Collaborazione istituzionale

La Facoltà di Teologia collabora in vari modi con numerose istituzioni accademiche, sia domenicane che non domenicane, situate nei sei continenti: Africa, Asia, Australia, Europa, Nord America e Sud America. Queste istituzioni includono seminari, istituti teologici, case di formazione religiosa, collegi e università cattoliche nonché istituzioni non cattoliche che desiderano promuovere l’insegnamento di San Tommaso d’Aquino.

Professori

L’insegnamento è affidato a un Corpo Docente composto da 13 Professori Stabili e da circa 60 Professori Non Stabili; tra questi ultimi figurano Docenti Invitati, provenienti da prestigiose Università di tutto il mondo. Tra i Docenti che nel passato hanno dato lustro alla vita della Facoltà, lasciando un’eredità preziosa per l’oggi, vanno segnalati: R. Garrigou-Lagrange O.P.; L. Cordovani O.P.; L. B. Gillon O.P.; D. Mongillo O.P., F. Ceuppens, O.P. e J. Vosté, O.P.

Studenti

Gli Studenti sono circa 500, provenienti da circa 90 Paesi. Di essi, il 70% sono sacerdoti o semina- risti o religiosi; il 30% sono laici. Tra gli Studenti formatisi nella Facoltà e che in seguito hanno dato un notevole contributo alla scienza sacra e alla Chiesa del nostro tempo, vanno ricordati: M. D. Chenu O.P.; D. Pire O.P. (Premio Nobel per la pace, 1958); K. Wojtyła (Giovanni Paolo II); J.-M. Tillard O.P., e quasi 100 altri chi sono Cardinali Archvescovi, o Vescovi.