Introduzione

La Facoltà di Diritto Canonico della Pontificia Università San Tommaso d’Aquino (Angelicum) è formata da un gruppo di professori, ognuno dei quali è specializzato e professionista nella sua disciplina. C’è una reciproca e accrescente interazione tra l’insegnamento di ciascun professore e la sua pratica pastorale della legge. Secondo la tradizione dell’Ordine domenicano, l’integrazione con la filosofia e la teologia è una delle peculiarità dello studio del diritto canonico all’Angelicum. Nel suo studio del Codice di Diritto Canonico, la Facoltà mira ad approfondire il rapporto filosofico-teologico ed ecclesiologico legislativo alla luce del Vaticano II. La Facoltà è aperta ai chierici, ai religiosi e ai laici e li prepara a svolgere varie funzioni, tra cui l’insegnamento in seminari e università, svolgere compiti specifici nei tribunali apostolici o diocesani e adempiere ai vari compiti amministrativi nella curia delle diocesi o negli istituti di vita consacrata, in ogni caso permettendo la piena partecipazione ad un fruttuoso ministero pastorale.

Storia

Nel 1896 fu fondata la Facoltà di Diritto Canonico della Pontificia Università di San Tommaso (Angelicum). Così lo studio e l’insegnamento del diritto canonico divennero parte integrante del Collegium di San Tommaso a fianco delle Facoltà filosofiche e teologiche.

Studenti

Oggi la Facoltà conta circa 90 studenti, provenienti da quasi 22 paesi di ogni continente. L’Italia, gli Stati Uniti e la Nigeria hanno il maggior numero di studenti.