[SP3261]  Lo sport nelle relazioni internazionali

A.A.
2020-2021

Informazioni sul corso

Prof: ARPINO, Marco
Email: [email protected]
Lingua: Italiano
Programma: Baccellierato
Ciclo: I
ECTS: 5
Programma:
A.A.
2020-2021

Introduzione

Il corso intende analizzare la tematica del rapporto tra sport e relazioni internazionali, l’Ideale Olimpico, lo sfruttamento a fini politici, la Sport Diplomacy.

Lo stretto legame tra sport e politica viene analizzato partendo dall’ordinamento giuridico sportivo sovranazionale (art. 165 del Trattato sul funzionamento dell’Unione Europea – TFUE; Carta Olimpica) e dalle fonti normative dell’ordinamento sportivo italiano, per poi prendere in considerazione i regimi di inizio XX secolo, i Giochi Olimpici, lo sport e la Guerra Fredda, la pratica diplomatica.

Fascismo italiano, Nazionalsocialismo tedesco, Comunismo sovietico e del blocco dell’est, gli stessi USA e Regno Unito nella rivalità bipolare durante la Guerra Fredda furono accomunati dall’utilizzo dello Sport a fini di propaganda per trasmettere un’immagine vittoriosa del proprio sistema politico e dell’intero Paese agli occhi dei concittadini e del mondo.

Anche nel contesto olimpico, i successi sportivi sono stati utilizzati per assicurare legittimità, modernizzazione e plauso al Paese che li aveva ottenuti.

I Giochi Olimpici come vetrina per far conoscere al mondo istanze, rivendicazioni e riconoscimento internazionale: la Sport Diplomacy nella convinzione che lo sport incoraggi lo scambio e la comprensione culturale confinando le tensioni in un contesto ristretto e controllato.

Bibliografia

Carta olimpica.
Dispense delle lezioni.